Dopo un ottimo riscontro in seguito al primo Junior Gamby Camp effettuato a Diano Marina insieme ad Emporio bike ho deciso di organizzarne un altro, esclusivamente riservato ai ragazzini under 16-18.

L’emozione di insegnare a ragazzini alti poco più di un metro con bici più alte di loro è stata davvero unica.

A mia sorpresa questa volta, su un gruppo di 10 ragazzi, ben 3 erano di sesso femminile. Una media altissima se si pensa alla % di quote rosa nel gravity.

image

 

Al prossimo Junior Gamby Camp

 

Carlo

Ciao a tutti, dopo un breve periodo di vacanza sono finalmente tornato in bici ad allenarmi. A causa dei vari infortuni negli ultimi 2 anni non ero più riuscito ad andare in bici nel periodo estivo.

19523_10207128704593470_6556368008746410986_n

Sopra la foto ricordo del Gamby Camp al Col di Nava con gli amici liguri.

Tornato dalla vacanza in Grecia ho avuto un rientro di fuoco al Monte Alpet dove ho girato insieme ai ragazzi dell’Argentina Bike

11836701_10207301369949996_2254059941546097895_n

Ora mi aspetta un Junior Gamby Camp al Col di Nava, poi il 30 Agosto sarò ad Airole per la downtown ed il weekend dopo al Monte Alpet per un Gamby Camp livello intermedio….

 

State sintonizzati

 

Gamby

Ciao a tutti, dopo una pausa forzata ed alcuni viaggi in Cina ed Australia finalmente il polso fa meno male e sono riuscito a salire nuovamente in sella

IMG_3756Qui sopra un ricordo dell’Australia

e di seguito un ricordo della Cina

IMG_3156
Ma ora veniamo all’appuntamento del weekend dove sole e caldo equatoriale hanno accompagnato il Gamby Camp con un bel gruppetto di 8 riders

IMG_3938

Nonostante la temperatura il gruppo ha retto molto bene le 2 intensissime giornate di riding.

Gli aspetti oggetto del corso sono stati molteplici dalle curve ai salti passando per il mitico Road Gap come prova d’orgoglio del Paletti nei confronti dell’acerrimo avversario “Il Penna”

Dopo molti corsi con bici da enduro sono stato felice di ritrovare un gruppo quasi omogeneo di bici da dh, ad eccezzione di Antonio che si è difeso fin troppo bene con la sua enduro carbon da 26.

Il prossimo appuntamento con il Gamby Camp è fissato per fine mese a Caldirola

 

a presto

Gamby

Ed eccomi qui, dopo un lungo silenzio ad aggiornarvi sul mio ultimo periodo.

Dopo una pausa forzata dovuta alla frattura dello scafoide, all’ultimo momento ho deciso di partire lo stesso all’evento a cui ero stato invitato in Cina.

Dopo un viaggio andato molto bene, ed un giro per Pechino , il giorno stesso del mio arrivo in Cina ci siamo trasferiti a Zhanjiajie, località dove si sarebbe tenuta la gara.

Di seguito una serie di articoli scritti su Mtb – mag che hanno avuto un fortissimo riscontro in termini di visite e commenti (in media 6.000 visualizzazioni ciascuno con picchi di 8.000)

http://www.mtb-mag.com/author/dh22/

Oggi invece mi trovo in Australia, starò qui qualche settimana per lavoro ed oggi ne ho approfittato per andare a farmi un giro in centro a Melbourne e nel pomeriggio mi sono spostato a Philip Island

IMG_3476

Il porto turistico di Melbourne

IMG_3406

La spiaggia

IMG_3518

L’ingresso della pista di Philip Island

IMG_3523

ed ecco finalmente anche i canguri

 

Come anticipato nel mio articolo precedente (link articolo) in questo breve testo vorrei parlarvi del mio rapporto con Northwave soffermandomi su un punto cruciale per un atleta : La ricerca di sponsor.

Ogni anno verso fine stagione, in genere in concomitanza con Eurobike (Agosto-Settembre) si iniziano a cercare nuovi partner o a confermare quelli in essere.

Ben 9 anni fa, nel settembre del 2006, mandai una semplice mail con il mio palmares ed i programmi per la successiva stagione a Northwave. Mi rispose subito il mitico Giancarlo Bettin, l’allora ed attuale promoter e responsabile atleti di Northwave confermando un forte interesse del marchio verso un profilo come il mio ed invitandomi ad una visita dell’azienda per la relativa firma del contratto

ContrattoNW07

(Immagine del mio primo contratto con NW)

Quella banale risposta positiva rappresentò per me l’inizio di una splendida collaborazione che dura ancora oggi. Non è semplice nelle grandi aziende, a distanza di anni, avere a che fare con le stesse persone ma Northwave rappresenta un eccezione: Giancarlo e Stefania Piva sono i cardini della mia relazione con il marchio di Onigo di Pederobba e sapere che la nostra collaborazione continua da 9 anni fa molto piacere.

tutti_pazzi_per_rita

(Sopra il leaflet pubblicitario del 2007 insieme ai colleghi 100% Brumotti, Prokop ed Hermida)

Il nostro rapporto molto spesso è andato oltre il semplice discorso di sponsorizzazione, ho contribuito al test ed allo sviluppo di nuovi modelli sia per le scarpe sia per l’abbigliamento ed ho avuto il piacere e l’onore di testare in anteprima prodotti che sarebbero andati in commercio 2 anni dopo.

NW Catalogue

(Catalogo NW 2011)

Vorrei soffermarmi ora su quello che è il punto principale nella vita di ogni atleta, ovvero la ricerca di sponsor:

Ogni volta che un’azienda dimostra interesse nella propria attività si ha sempre una bellissima sensazione che in un certo modo ripaga e gratifica i tanti sforzi fatti per ottenere determinati risultati.

Dall’altro lato la ricerca di sponsor può essere talvolta anche frustrante quando non si riesce ad ottenere quello che si vuole a fronte di risultati oggettivamente ottimi.

Il primo target di ricerca sponsor è generalmente legato alle aziende che hanno un interesse diretto nella propria attività in modo che conoscano la disciplina ed il tipo di manifestazioni a cui si partecipa. Un altra possibilità può essere data da coloro che hanno prodotti facilmente utilizzabili o collegati al contesto gravity.

diablo-test-4

Nel secondo caso l’abilità di ottenere un feedback positivo sta nella capacità di guidare gli interessi dell’azienda dimostrando il potenziale in termini di nuovi clienti o visibilità che i suoi prodotti avrebbero con una eventuale collaborazione. Una volta che si è riusciti  mettere in evidenza questo importante aspetto si è arrivati a metà dell’opera.

Tornando a parlare di Northwave devo ammettere che c’è stata una grandissima evoluzione nelle scarpe Gravity negli ultimi 10 anni.

Si è passati dai primi stivaletti stile MX con soletta rigida ( SIDI e Diadora) a scarpe con un profilo molto più basso, una pianta in gomma morbida ed un livello di traspirabilità pari alle migliori scarpe da XC.

Avendo utilizzato molte scarpe nelle diverse stagioni devo ammettere che il nuovo modello Spider con suola Michelin rappresenta la miglior calzatura che io abbia mai provato

Northwave-Scarpe-Spider-Plus-2-Spider-2

Diversi anni fa con l’introduzione della suola Vibram c’era stato un ottimo passo avanti ma con l’ultima evoluzione del modello Spider credo che NW possa essere felice di avere prodotto una delle miglior scarpe gravity del momento.

1271

Sono sicuro che il recente accordo di sponsorizzazione con un rider come Cedric Gracia possa far ben sperare su ulteriori  evoluzioni in ottica 2016

Il prossimo articolo riguarderà un altro partner italianissimo come NW che mi supporta da 9 anni…si trova di fianco a Michelin nell’immagine di sotto

spons2015

Rimanete sintonizzati

A presto

Carlo

Gareggiando da ormai più di 15 anni in mountain bike ed avendo vissuto in prima persona tanti cambiamenti ed evoluzioni sia nei prodotti che nell’ambiente , mi piace pensare che guardando 15 anni indietro ci sono state aziende e persone che hanno sempre dato continuità alla mia attività supportandomi nelle diverse stagioni.

michelin_cut2

Dopo tanti anni di collaborazione con la stessa azienda si creano rapporti di amicizia e soprattutto di rispetto reciproco , valori che ritengo indispensabili per una rapporto che verrebbe definito come Win-Win dai vari economisti moderni.

In questo breve paragrafo vorrei descrivere l’azienda leader dei pneumatici che mi supporta da oltre 10 anni: Michelin.

DSC07958

Il rapporto con la casa francese di Clermont Ferrand ha inizio nel 2005 quando tramite Michelin Italia ed il team Surfing Shop ho l’onore di entrare a far parte del roaster di uno dei marchi più conosciuti al mondo in occasione dei mondiali di MTB di Livigno del 2005.

La collaborazione continua negli anni successivi anche quando Michelin decide di sospendere per 2 anni gli investimenti in ambito Gravity .

Nonostante lo stop i contatti e le collaborazioni con gli ingegneri francesi continuano , ed eccoci a fine 2013 quando per la prima volta mi vengono dati da testare i nuovissimi pneumatici della gamma da enduro

carlo_gambirasio_pivot_mach_6_michelin_dolcenduro_2014

Ricordo ancora adesso la prima volta che ho provato 2 anni fa il nuovo Rock’r 2 Magi X. Ero a Sestri Levante ed il terreno era più secco del solito e fregandosene delle condizioni impegnative il Rock’r 2 mi regalava prestazioni straordinarie grazie ad una tenuta ed una scorrevolezza eccellenti abbinate ad una carcassa robusta che mi permetteva di entrare nei tratti rocciosi con la massima fiducia senza la solita preoccupazione di tagliare il copertone.

15qq

Un’altra innovazione recente che a mio parere rende unica la gamma enduro di Michelin è il Wild Mud Magi X. Un pneumatico da fango con una ottima tenuta laterale ed una scorrevolezza pari ad una gomma da asciutto. Un compromesso che nessun altro produttore di pneumatici è stato in grado di trovare. Inoltre ho avuto modo di provare il Wild Mud anche sull’asciutto su terreni ripidi ed erbosi e la tenuta ed il grip sono straordinari

Forse non tutti sanno che questi pneumatici sono stati fatti in collaborazione con rider del calibro di Nicolas Vouilloz e Fabien Barel.

Da quello che ho avuto modo di sentire e capire , Michelin non si è ancora fermata e le novità per il prossimo anno saranno molte quindi un bel pollice in su a questa azienda leader del settore in grado di mettersi in gioco e migliorarsi ogni volta nonostante disponga già della miglior gamma da enduro presente sul mercato

e0bc4cb8493131d56e0080ebf378e225141313245357

Il prossimo articolo sarà dedicato ad un altro partner storico con il quale collaboro esattamente da 14 anni: Northwave

Come vedete ogni tanto le strade si incrociano.

Alla prossima

Gamby

 

 

Ciao, come vi avevo anticipato eccoci nuovamente a fare il punto della situazione e la presentazione di quello che sarà il mio 2015.

IMG_1656

Di seguito potrete vedere e leggere il mio articolo su Mtb-Mag

http://www.mtb-mag.com/montaggio-bici-2015/

Dal punto di vista delle visite è stato un successone con più di 4.600 views!!

Tornando alla mia attività si è appena concluso uno dei migliori Gamby Camp di sempre in collaborazione con gli amici di Portofino Bike.

IMG_1871

Sono stati 2 giorni stupendi all’insegna del puro divertimento senza tralasciare il motivo principale del corso : Il miglioramento delle proprie doti discesistiche.

Per ricordare queste 2 giornate ho creato sul mio canale Youtube un breve video del weekend. Ci tenevo a ringraziare tutti i partecipanti ( ragazzi e ragazze…domenica erano addirittura 2 le ragazze)

Buona visione a tutti

 

Il prossimo appuntamento con i corsi sarà a Brescia il 28 febbraio – 1 marzo.

a presto

Carlo

 

Eccomi qui,

appena rientrato dalle lunghe vacanze natalizie, in questi giorni sto mettendo giu il programma della prossima stagione che , a causa dell’assenza del circuito Superenduro , prevederà alcuni cambiamenti.

In primis, sarò ai nastri di partenza di quasi tutte le prove sia di Gravitalia che del circuito Enduro 360.

Parteciperò inoltre ad importanti eventi di Urban Downhill che ritengo interessantissimi per lo sviluppo e la conoscenza del nostro sport anche ai non addetti ai lavori

Manterrò l’attività Gamby Camp con alcune novità interessanti per quanto riguarda il format dei corsi e dei nuovi gadget “Gamby Camp”

https://www.youtube.com/watch?v=MCP0-cSN_HM

PoweredBy

Qui potrete vedere un simpatico video che rappresenta al meglio l’atmosfera che si respira durante i miei corsi

 

A breve salirò sulle miei nuovi mezzi da gara,

 

a presto

 

Gamby